"Rosa sine Spina" - Incontro con l'autore

Data e Ora: 

Sab, 30/05/2015 - 20:45
|

Argomento: 

|

Referente: 

|

Letture: 

942

Presentazione del volume dedicato al significato simbolico e religioso dei fiori nella devozione e nei tessili liturgici.
Interviene l’autrice Sara Piccolo Paci.

Per l'occasione saranno esposti alcuni abiti e vesti delle Madonne da Vestire che saranno illustrati durante la trattazione.
Una occasione irripetibile per gli amanti della botanica, dei fiori e naturalmente per i devoti alla Vergine Maria.

Il Libro

Ave, Rosa sine Spina”: così un inno del’XI secolo saluta la Madre di Dio.

Poesia, mistica ed arte da secoli associano Maria ai fiori, al giglio ed alla rosa in particolare, in un intreccio straordinario di simboli che questo saggio aiuta a conoscere in tutta la loro ricchezza.

Partendo da testi dei Padri della Chiesa come Ambrogio (che nei suoi Inni gioca sui molteplici registri simbolici tra semi e frutti umani, terrestri e spirituali) per giungere a importanti autori della letteratura fra Duecento e Quattrocento (su tutti, Jacopone da Todi e Petrarca), il libro analizza alcune opere d’arte la cui iconografia privilegia il rapporto tra Maria e i fiori,  ricostruendone il significato mistico e teologico e la collocazione nel contesto del mondo culturale che le ha prodotte.

I pittori presenti in questa singolare “mariologia illustrata” sono celebri come Van Eyck, Brueghel il Vecchio, Rubens, Raffaello, Mantegna, ma a presentare maggiore interesse sono forse le opere di “minori” come Paolo Veneziano, Joos Van Cleeve e Stephan Lochner, con dipinti di straordinaria bellezza e ricchezza teologica.

Un libro illustrato con grandi riproduzioni a colori di alta qualità, che introduce con il linguaggio dell’arte al mistero di Maria, vergine e madre.

L’autrice

Sara Piccolo Paci, nata a Firenze nel 1964, è da molti anni docente di Storia del costume e della moda, Iconografia e Antropologia Culturale presso vari Istituti, tra i quali il Polimoda di Firenze, il Fashion Institute of Technology di New York e l’Università degli Studi di Firenze. Consulente di storia del costume ed esperta di sartoria storica, dal 1992 ha organizzato e realizzato numerose mostre e cataloghi sul costume, sull’arte e sulla storia del territorio. Oltre a collaborare con riviste storico-artistiche a diffusione nazionale e internazionale, è autrice di numerosi saggi sulla storia dell’arte e della moda. Con Àncora ha pubblicato Le vesti del peccato. Eva, Salomé e Maria Maddalena nell’arte (2003) e Storia delle vesti liturgiche (2008).

Pubblicato da: 

webmaster il 22-05-2015