Echi d'organo 2012 - Concerto del 1 Dicembre

Data pubblicazione: 

01/12/2012
|

Categoria: 

|

Visualizzazioni: 

967

BASILICA S. M. ASSUNTA - Gandino
Organo Bossi Urbani del 1858

Nicola Ruggeri (organo)
Monica Bonandrini & Rosario Rottigni (baghècc)

Scarica tutti i brani del concerto in formato mp3
Per richiedere la registrazione video (DVD) e audio (CD) scrivi a progandino@gandino.it

Il Programma

JOHN STANLEY (1713 – 1786)
Voluntary VIII [organo]

J.S.BACH (1685 – 1750)
Preludio e fuga in do minore BWV 549
Preludio corale “Nun Komm’, der Heiden Heiland” BWV 659
Preludio corale “Wachet auf, ruft uns die Stimme” BWV 645 [organo]

MELODIA POPOLARE
“Baghèt”
“Pastorale di Casnigo” [ baghècc soli]

MAX REGER (1873 – 1916)
Introduzione e Passacaglia in re minore [organo]

DANIELE MAFFEIS (1901 – 1966)
Andante per organo [ organo]

ALESSANDRO ESPOSITO (1913 – 1981)
“Ave Maris Stella” Inno Toccata [organo]

NICOLA VITONE (1913 – 1974)
Corale [organo]

MELODIA TRADIZIONALE
“Les Anges dans les campagnes” [organo e baghècc]

GIUSEPPE PEZZOLI
Pastorale di Natale
[organo e baghècc]

Gli esecutori

Nicola Ruggeri
Nato nel 1972, inizia lo studio dell’organo presso il distaccamento di Clusone della Scuola Musicale S. Cecilia di Bergamo sotto la guida del M° Giuliano Todeschini. Nel 1993 si iscrive all’Istituto Musicale “G. Donizetti” di Bergamo dove, nel 1997, si diploma brillantemente in organo e composizione organistica sotto la guida del M° G. W. Zaramella. Nel 1998 ha seguito corsi di pedagogia musicale tenuti dalla psicologa Rita Gay. All’attivit{ lavorativa come dipendente della Ditta Organaria “Pietro Corna” di Casnigo (Bg) affianca quella artistica: ha partecipato alla rassegna “L’organo della Basilica” presso la Basilica di S. Maria Maggiore in Bergamo, alla II edizione dei “Vespri d’organo” presso la Cattedrale di Bergamo, alla XVI e XXII edizione della “Rassegna organistica su organi storici della Bergamasca”, all’inaugurazione dell’organo Serassi 1861 di Songavazzo (Bg), a due edizioni dei “Vespri d’organo” presso la chiesa di S. Martino della Pigrizia in Borgo Canale, all’edizione 2009 della rassegna “Florilegio organistico” della Val Brembana, alla “Maratona organistica” inserita nell’edizione 2012 del “Festival organistico internazionale” di Bergamo presso la Cattedrale di S. Alessandro.

Monica Bonandrini e Rosario Rottigni
Provenienti dall‘ambiente del Corpo Bandistico Musicale di Casnigo, acquistano due dei primi Baghècc che il ricercatore Valter Biella ha realizzato seguendo le indicazioni di Giacomo Ruggeri (Fagòt), ultimo suonatore della Cornamusa Bergamasca vivente nell‘ arco alpino. Dopo aver seguito un percorso formativo con Valter Biella, iniziano l‘attivit{ musicale con lo strumento, notando un notevole affiatamento e soddisfazione nelle esecuzioni in duo. Partendo dal repertorio musicale popolare degli antichi Baghetér, hanno ampliato il repertorio con ulteriori motivi, utilizzando, oltre ai due aerofoni, anche chitarra, percussioni ecc. Le esibizioni avvengono sia nel periodo natalizio che nei restanti periodi dell‘ anno in occasione di concerti, sagre, sfilate ecc. In ossequio però all‘antica tradizione secondo cui il Baghèt veniva riposto a Carnevale per essere ripreso a San Martino, come altri suonatori, non eseguono pastorali e altre musiche natalizie nel suddetto periodo.

La Chiesa e l'organo

Basilica di S. M. Assunta sec. XV - Gandino
Progetto di Paolo Micheli, Antonio Comino e Giovanni Maria Bettera
Chiesa prepositurale plebana di Gandino. Riedificato nel 1421 l'edificio venne
parzialmente inglobato nella chiesa attuale del 1623. All'interno dipinti di Antonio
Balestra, Giacomo Barbello, Alvise Benfatti, Simone Cantarini, Domenico
Carpinoni, Giacomo Ceruti, Vincenzo Dandini, Francesco Della Madonna, Giovan
Battista Lambranzi, Ponziano Loverini Giovanni Manfredini, Pietro Mango, Sante
Prunati e Paolo, Luca Sanz, Pietro Servalli, Gian Cristoforo Storer, Paolo Zimengoli
e altri. Sculture delle botteghe Caniana, Carra, Fantoni, Hillepront, Manni, Siccardi.
Due gli organi contrapposti, un Bossi Urbani e un Pescetti. Balaustra in bonzo.

Scheda tecnica dello strumento
Organo a trasmissione meccanica, costruito da Adeodato Bossi-Urbani di
Bergamo nel 1858. Lo strumento, collocato in cantoria in “cornu Evangelii”
è racchiuso in elegante cassa lignea di pregevole fattura e posto in vano
ricavato appositamente nel muro. Prospetto di n. 33 canne in stagno,
formanti cinque cuspidi più due organetti morti (11–11) posti al di sopra
di esse; bocche allineate a labbro superiore a mitria (seconda e quarta
cuspide rialzate). Due tastiere di n. 61 tasti (DO1–DO6) in ebano
(diatonici) e osso (cromatici). Pedaliera a leggio di n. 27 pedali (DO1–RE3).
Estensione reale dei registri di pedale: DO1 – RE3. Registri inseriti da
manette ad incastro orizzontale disposte su doppia colonna a lato destro
delle tastiere per il Grand’Organo e da pomoli disposti in unica fila a lato
sinistro per l’Organo Eco.

Pubblicato da: