Echi d'Organo 2008 - Concerto del 18 Ottobre

Data pubblicazione: 

18/10/2008
|

Categoria: 

|

Visualizzazioni: 

699

Brani in programma
Bernardo Storace - Ballo della battaglia (organo)
Ludwig van Beethoven - Serenata in Re maggiore (organo, flauto e viola)
César August Franck - Panis angelicus (organo, flauto e violino)
Georg Böhm - Preludium in sol minore (organo)
Franz Doppler - Berceuse et Mazurka (organo e flauto)
Dietrich Buxtehude - Preludio e Fuga re maggiore (organo)
J. Williams - Shindler’s List (organo, flauto e violino)
Thèodor Dubois - Toccata (organo)
Pablo da Sarasate (trasc Davide Formisano) - Carmen Fantasy op. 25 (organo, flauto e violino)
Franz Schubert - Ave Maria (organo, flauto e violino)

Gli esecutori

Laura Crosera
E' diplomata in Pianoforte sotto la guida di F. Mosca, in Organo e in Comp. organistica con W. Zaramella e in Clavicembalo con Giovanna Fabiano. Si è perfezionata presso l'Accademia di Pistoia con H. Vogel e M. Radulescu. Ha collaborato in qualità di pianista e organista con vari gruppi vocali e strumentali (Gruppo fiati musica aperta di Bergamo, Conservatorio "Luca Marenzio" di Darfo B.T., Camerata vocale Sine Nomine di Bergamo e con l’Accademia San Felice di Firenze) e all' attività concertistica unisce un'intensa attività didattica. Collabora come organista presso la Chiesa Evangelica di Bergamo; collabora con il Coro Antiche Armonie di Bergamo e con il Chor.U.M.70 di Milano. Ha partecipato a rassegne, quali l'XI Rassegna Organistica su organi storici della Bergamasca, le Settimane di Musica Sacra dal Mondo presso la Chiesa di S. Stefano di Firenze, la Rassegna Sorrisi per un buon Natale del Comune di Bordighera (IM), la Rassegna Estate in musica del Comune di Loano (IM) e il 6° Festival Internazionale di Musica Sacra di Pordenone.

Alice Colamonaco
Nata nel 1985, all’età di otto anni, si avvia allo studio della musica concentrando la sua attenzione al Flauto traverso. Inizia presso la “ Civica Scuola Musicale di Gandino”. Nelle medie e durante gli studi liceali prosegue la formazione musicale presso il conservatorio “ G. Donizetti” di Bergamo nella classe della prof. W. Maraschini. Si diploma brillantemente nell’anno 2002/03 appena diciottenne. Durante gli studi si aggrega all’orchestra del conservatorio esibendosi da solista né “il cardellino” di A. Vivaldi, sia presso il teatro ridotto del “ Donizetti” di Bergamo che in quello di Como. Per tre anni suona in un quintetto di fiati in vari concerti e manifestazioni a livello provinciale. Da cinque anni è l’insegnante di flauto della scuola “ Note Insieme” di Gandino. Suona nel Civico Corpo Musicale di Gandino. Collabora con bande e gruppi della Bergamasca. Da alcuni anni accompagna la corale“ L. Canali”di Gandino nelle elevazioni musicali e cerimonie religiose.

Silvia Maffeis
Nata nel 1985, laureata in matematica con il massimo dei voti e lode.Nell'anno accademico 2004/2005 ha conseguito il compimento inferiore di violino da privatista presso il conservatorio L. Marenzio sezione staccata di Darfo Boario Terme sotto la guida della prof.ssa A. Borgato. Ha sostenuto l'esame biennale di armonia complementare presso l'Istituto Pareggiato G. Donizetti di Bergamo e l’esame di Storia ed Estetica musicale presso il conservatorio L. Marenzio. Ha suonato nell’orchestra scuola Mousiké dal 1996 al 2006. Ha collaborato con l’orchestra da camera “Gianandrea Gavazzeni”. Collabora con diverse corali per concerti e messe liturgiche. Attualmente studia per il compimento medio di violino.

L'organo

Organo a trasmissione meccanica, costruito nel 1898 da Natale Balbiani di Milano
Lo strumento è collocato in cantoria in “cornu Epistolae”, nella navata, appena prima del presbiterio.
Prospetto n. 19 canne, formanti n. 3 cuspidi (7–5-7).
Tastiera di 56 tasti (DO 1 SOL 56) , copertura dei tasti osso ed ebano, divisione bassi soprani Si2 Do3, pedaliera distesa di n. 19 pedali, ultimo pedale aziona in timpanone, il penultimo terzamano. I registri Dulciana e Voce celeste sono racchiuse in una “cassa armonica con valvole onde ottenere gli effetti eco”.
Registri azionati da manette ad incastro disposte su due colonne a lato destra della tastiera.
Pedaletti: tremolo, trombe, celeste, flauto, Ottavino, Espressione. Pedalone: ripieno; combinazione libera.

La Chiesa

Chiesa di Santa Maria Nascente (Suffragio)
Sorse nel 1683 per volere della confraternita del Suffragio. Successivamente fu modificato l’impianto originario (realizzazione dell’oratorio, coro, ricostruzione del campanile). Nel presbiterio è collocata la bella tela che raffigura la deposizione di Cristo dalla croce con accanto la Vergine Addolorata. Nella navata è ubicato l’altare intitolato alla Madonna Addolorata. Frontalmente ad esso vi è l’altare dedicato ai morti, con la pala del XVIII secolo. In una nicchia a destra dell’ingresso è conservata la statua lignea del Cristo flagellato risalente al XVIII secolo. L’articolazione del fronte principale, che invade parzialmente la sede stradale, è forse la migliore espressione del barocco a Gandino.

Pubblicato da: