Tornano a Gandino le Passeggiate serali tra arte e cultura

Da oggi, cinque serate  in compagnia alla scoperta  dei gioielli del paese con  volontari di Pro loco e Museo

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

10/05/2016
|

Letture: 

674
La basilica di Gandino

Se quattro passi serali sono pratica salutare, abbinati alla scoperta dei tesori d’arte e storia del proprio paese diventano occasione irrinunciabile. Torna a Gandino l’iniziativa delle «Passeggiate serali fra arte e cultura», promossa dalla Pro loco in collaborazione con gli Amici del Museo e altre associazioni del paese. Le passeggiate (ogni martedì da oggi al 7 giugno) prevedono il ritrovo in Piazza Vittorio Veneto alle 20,15 e terminano attorno alle 22,30 con ristoro a base di bevande calde.
Per lanciare l’iniziativa, i volontari guidati dal presidente Lorenzo Aresi hanno scelto lo slogan «Chi non viene a Gandino è un cretino!», coniato dal critico d’arte Vittorio Sgarbi durante la sua visita in paese lo scorso 3 aprile, quando rimase ammirato dei gioielli artistici consevati in Basilica, Museo e Centro Storico. La camminata inaugurale - stasera - prevede un particolare itinerario a tappe alla riscoperta del tracciato ferroviario ipotizzato anni fa per la Val Gandino, mentre martedì 17 maggio sarà la volta degli Antichi Condotti del Fondovalle. Martedì 24 maggio (anniversario dell’entrata in guerra dell’Italia nel 1915) toccherà ai luoghi legati in paese al secondo conflitto mondiale e alla Resistenza, mentre il 31 maggio (a grande richiesta) si andrà alla scoperta dei tesori della Basilica. Il 7 giugno la passeggiata ripercorrerà i luoghi legati al fondatore delle Suore Orsoline, don Francesco della Madonna, nell’ambito delle celebrazioni organizzate dalle suore in vista del Bicentenario dell’Istituto del 2018. Verrà a lui ufficialmente dedicata la piazzetta antistante la chiesa di San Mauro, annessa al convento di via Castello.
Per le passeggiate è raccomandato l’uso di scarpe comode e torcia, i ragazzi dovranno essere accompagnati da un adulto.
Info e iscrizioni (3 euro) al numero 338.2438613.

Autore: 

Giambattista Gherardi

Autore: 

webmaster
|