Premiato il presepio in sughero dei bambini

La scuola materna sul podio del concorso. Quaranta in gara.
Nicholas Ongaro (con il papà)  al secondo posto

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

11/01/2016
|

Letture: 

1126
Premi ai vincitori del concorso di presepi a Gandino

Piacevole pomeriggio nella basilica di S. Maria Assunta a Gandino, dove all’elevazione musicale della corale Luigi Canali si sono aggiunte le premiazioni del concorso presepi. La formazione diretta da Marco Guerinoni, accompagnata all’organo da Michael Ongaro, ha proposto esecuzioni a più voci, con una particolare introduzione che ha visto i coristi salire a gruppi separati dalla cripta sottostante l’altare maggiore. In prima fila due nuove componenti molto applaudite: Brigitte e Princess, richiedenti asilo ospiti nel convento delle suore orsoline di Gandino.
Una scelta in ideale continuità con il tema del concorso di presepi «Gli si fece vicino…», che ha visto la partecipazione di una quarantina di composizioni per le quali il gruppo Amici del museo, coordinato da Anna Gamba, ha allestito un itinerario a tema in centro storico.
Il primo premio, consegnato dal parroco don Innocente Chiodi, è andato ai bimbi della scuola materna che hanno creato le statuine con tappi di sughero. Secondo posto per il piccolo Nicholas Ongaro, che con l’aiuto del papà ha creato il presepe nella chiesa di San Pietro, in contrada Cima Gandino. Il terzo premio, a Keerthesh Vertova. Segnalazioni per le confraternite di San Giuseppe e Santa Croce, chiesa del Suffragio, gruppo alpini, Tino Nani, famiglia Torri - Cortinovis - Rottigni, oratorio, suore orsoline e Comunità Magda.
Menzioni speciali per l’originalità sono andati a Carla Mismetti (che ha utilizzato foglie di melgotto) e Antonia Zenoni, per le scenografie con scatole, colla e carta.

Autore: 

Giambattista Gherardi

Autore: 

webmaster
|