Padre Pio, i gruppi di preghiera riuniti intorno alla reliquia

Oggi incontro diocesano con la visita alla basilica e la Messa nella chiesa dove è conservata la reliquia dono di una famiglia

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

25/05/2016
|

Letture: 

649
Una rara immagine del saio

Gandino ospita oggi l’incontro diocesano dei Gruppi di preghiera dedicati a San padre Pio da Pietrelcina.
Il programma prevede il ritrovo alle 14,30 per la visita guidata alla basilica. Dalle 17 alle 20 l’esposizione eucaristica e a seguire la Messa nella chiesa di San Mauro, annessa al convento delle Orsoline, dove è conservato un saio del Santo. Si tratta di una reliquia del tutto particolare, donata alla parrocchia nel 2008 da una famiglia del paese, che a sua volta la deteneva da oltre 60 anni. La famiglia gandinese intrattenne alla fine degli anni ’30 rapporti diretti con il convento di Pietrelcina, con padre Pio stesso e con padre Ignazio da Ielsi, frate minore e cappuccino.
La tunica giunse a Gandino in occasione del Natale del 1941 accompagnata da una missiva autografa di padre Ignazio che viene conservata in archivio parrocchiale insieme ad altri documenti, opportunamente secretati per volere della famiglia, che desidera restare anonima. In alcune occasioni (soprattutto per intercessioni legate a motivi di salute) i membri della famiglia e i conoscenti più stretti ottennero l’autorizzazione a sfilacciare un lembo della veste dalla manica destra (dove sono visibili tagli) per farne dono ad ammalati e moribondi. Il 22 settembre 2008 (vigilia della festa del Santo) una solenne concelebrazione in basilica presieduta dal vescovo Roberto Amadei salutò la prima ostensione pubblica.

Autore: 

Giambattista Gherardi

Autore: 

webmaster
|