Motoconcerto sul Monte Farno il festival più pazzo del mondo

Oggi tanta musica e gare per tutti i gusti all'insegna delle due ruoteL'organizzatore proclama con orgoglio: «Ci sono tanti raduni, ma il nostro è unico»

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

03/09/2006
|

Letture: 

642
Folla al motoconcerto sopra Gandino

Tante moto, molta musica e un bellissimo paesaggio a fare da cornice. Questi i caratteri essenziali del “Motoconcer to”, il raduno che quest’anno è giunto alla sua terza edizione in programma oggi dalle 9 alle 18 sul monte Farno, sopra Gandino.

NATO TRE ANNI FA da un’idea di Flavio Ruggeri e Angelo Zaninoni, organizzatori di tutte e tre le edizioni, il Motoconcerto ha raccolto moltissimi consensi sia tra gli appassionati del genere, che tra la popolazione locale. «Sono in tanti a chiederci quando sarà il raduno o cosa ci sarà di nuovo» afferma con una certa soddisfazione Angelo, noto ai più con il soprannome di Buby. «Ogni anno cerchiamo di migliorare qualcosa, dai caratteri puramente organizzativi alle attrazioni dedicate a persone di ogni età». In cartellone ci sono moltissimi giochi, cui tutti possono partecipare o a cui possono assistere come spettatori di insolite gare: le attività più amate sono la motocarriola e le gare con delle piccole moto da strada al cui vincitore viene assegnato un premio speciale.

GLI ALTRI TROFEI sono invece destinati ai motoveicoli esposti ne ll’area del raduno. Moto di tutti i tipi, dai chopper, alle moto da strada per arrivare ai trial e alle moto da cross. Vengono premiate le più belle, le più originali, ma anche quelle più antiche, quelle guidate rispettivamente dal motociclista più giovane e più anziano in gara. Nella scorsa edizione l'”ospite d'onore” fu un motocarro di ben 40 anni fa. Inoltre, per gli appassionati delle passeggiate in montagna, sono presenti poi un grande numero di percorsi segnalati per visitare il territorio circostante. Ma perché si è deciso di chiamare il raduno “Motoconcer to”? “B ub y ” r isponde prontamente: «Chiamarlo semplicemente“Mo t o ra - d un o ” ci sembrava davvero inappropriato. Di moto-raduni ce ne sono tanti, come il nostro ce n’è uno solo». L’abbinamento tra moto e musica appare quindi scontato: presente durante la giornata, infatti, un dj che proporrà mix di musica di ogni genere e per tutti i gusti.

OVVIAMENTE PERÒ non si dimentica la sicurezza dei visitatori e dei partecipanti: «La strada da percorrere per arrivare qui è particolarmente impegnativa », ricorda Buby. Per questo l’o rg a n i z z a zi o n e ha messo a disposizione a tutti i presenti un ampio parcheggio e la possibilità di pranzare e cenare presso gli stand della “Se ttember fest”, al fine di poter controllare il flusso di veicoli sulla strada del ritorno, a causa del numero elevato di partecipanti, in modo da prevenire il pericolo di incidenti.

 

Tanta musica e non solo

Il Motoconcerto è tanta musica, passione per le due ruote e non solo. Alla kermesse ci sono in palio anche trofei destinati ai motoveicoli esposti nell’area del raduno. Moto di tutti i tipi, dai chopper, alle moto da strada per arrivare ai trial e alle moto da cross. Vengono premiate le più belle, le più originali, ma anche quelle più antiche, quelle guidate rispettivamente dal motociclista più giovane e più anziano.

Autore: 

Elena Peracchi

Autore: 

webmaster
|