Gandinese, pareggio in dieci

Con la Pontirolese gioca un'ora in inferiorità numerica

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

02/02/2004
|

Letture: 

688
Bazzana (Gandinese)

Gandinese 1
Pontirolese 1
RETI: 37' pt Bazzana, 46' pt Provenza.
GANDINESE: Claris, Vezzoli, G. B. Castelli, Sorte (3' st G. Morstabilini), L. Morstabilini, Salvatoni, Calandrina, Brignioli, Bazzana, F. Castelli (20' st Lucchini), Parolini (21' pt Carrara). All. Masserini.
PONTIROLESE: Ruggi, Binetti (1' st Cervi), Bertoncelli, Personelli, Tomaselli, Provenza, Biasini, Radaelli (26' st Raccagni), Rizzi, Gargantini, Bonetti (26' st Luzzana). All.Moro.
ARBITRO: Andolfi di Chiari.

Lo scontro salvezza tra Gandinese e Pontirolese termina con un pareggio che lascia il sorriso solo alla Gandinese. Sorriso motivato dal valore specifico di quel punto, che tiene distante una rivale per la permanenza in Eccellenza, e per aver giocato quasi tutta la partita in inferiorità numerica, a causa di uno sciocco gomito furfantesco di Brignoli, che durante uno stacco a centrocampo, si allargava troppo e finiva per colpire Provenza, costando l'espulsione al centrocampista. Succedeva al 16'del primo tempo, e la partita fino a quel punto pareva meglio interpretata dagli ospiti, che, ordinati con un 3-5-2, con più efficacia conducevano il pallone e si portavano alla conclusione. Infatti Provenza al 9' calciava dalla distanza una palla velenosa che rimbalzava davanti a Claris, che prima sbagliava la presa, ma poi con un colpo di reni l'arpionava prima che varcasse la linea bianca. Masserini invece aveva optato per il 4-4-2 in linea, ma veniva obbligato dagli eventi a sacrificare la giovane punta Parolini, che aveva mostrato una buona intesa con Bazzana, per il centrocampista Carrara. Gli ospiti schiacciavano nella propria trequarti i padroni di casa , che sembravano incapaci di opporre resistenza, tanto che il vantaggio della Pontirolese sembrava imminente. Al 28' un tiro al volo di Tomaselli veniva parato da Claris, e al 36'il tiro al volo di Provenza sibilava accanto al palo. Ma al 37', alla prima sortita della Gandinese, Bazzana annichiliva Bertoncelli con un colpo di tacco e bruciava l'uscita di Ruggi cogliendo l'incrocio lontano. La Pontirolese per nulla scossa si riportava avanti, e al 46' Provenza, il migliore dei suoi, dribblava Calandrina e Carrara e dal limite scagliava un sinistro teso e preciso che s'incastrava a fil di palo per il pareggio.
La ripresa avrebbe dovuto essere un monologo granata, tanto più che Moro le provava davvero tutte, prima inserendo un trequartista, e poi passando a tre e quattro punte, ottenendo il paradosso di vedere la propria squadra incapace di produrre un solo tiro nello specchio di Claris. La Gandinese, invece, trovava un clamoroso incrocio con Lucchini, e diverse mischie.

Autore: 

Fabrizio Buoli

Autore: 

webmaster
|