È morto l’«Ingegnere» Addio a Pietro Servalli

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

07/05/2016
|

Letture: 

789
Pietro Servalli aveva 96 anni

Per tutti era l’«Ingegnere», dedito alla professione e alla passione civica e sociale.
Se ne è andato, a 96 anni a Gandino, Pietro Servalli, conosciuto in paese per l’intensa attività di progettazione. Laureato nel 1951 e senatore dell’Ordine di Bergamo dal 2001, negli anni del boom creò strutture funzionali e rigorose. A lui si devono in paese, per esempio, l’ampliamento e la palestra dell’oratorio, la colonia del Farno, il cinema Al Parco, l’auditorium delle Orsoline.
Le collaborazioni con le suore e in diocesi lo videro firmare la colonia Schuster di Cesenatico e il Centro ritiri a Botta di Sedrina. Al fianco del cognato Giuseppe Mosconi fu fra i promotori della Democrazia Cristiana gandinese e assessore in Comunità montana. Appassionato di calcio, fu presidente dell’U. S. Gandinese (domani giocherà col lutto al braccio), portandola in Promozione. L’«Ingegnere» amava stare coi giovani e sino a pochi mesi fa frequentava l’oratorio. «Pace e bene» era il suo saluto francescano.
Servalli lascia la moglie Mariuccia, i figli Mario, Donatella e Luigi.
I funerali oggi alle 15,30 nella basilica.

Autore: 

Giambattista Gherardi

Autore: 

webmaster
|