Babbo Natale abita in un palazzo di 4 piani

Altro che casetta, lui accoglie i bimbi in un palazzo del Seicento addobbato a tutta fiaba
La Casa bergamasca apre nei giorni di sabato e festivi dalle 14 alle 18 sino al 27 dicembre

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

11/12/2015
|

Letture: 

1137
Ecco come si presenta la Casa bergamasca di Babbo Natale a Gandino

Babbo Natale ha scelto anche quest’anno la Val Seriana per aprire la sua Casa bergamasca.
A organizzare (per il secondo anno consecutivo) una degna accoglienza a Gandino, in contrada Castello, sono ancora una volta i dinamici elfi della fattoria didattica Ariete di Gorno, che dal 2007 ha implementato un progetto che non finisce di stupire bambini di ogni età. Più che una casa, quello che ospita Babbo Natale a Gandino è un vero e proprio palazzo, con ambientazioni da fiaba disposte su quattro piani e una piccola fattoria esterna con gli animali. La «Casa» è quella appartenuta un tempo ad Antonio Colombi, pioniere del turismo gandinese e animatore della Pro Loco negli anni ’60. Un indiretto richiamo alle opportunità che l’iniziativa offre alla valle e alle sue attività, con le importanti sinergie legate ai tanti eventi promossi a Gandino, Leffe, Casnigo, Peia e Cazzano S.Andrea e disponibili sulla app gratuita «Visit Val Gandino» scaricabile su smartphone.
La Casa bergamasca di Babbo Natale è aperta dalle 14 alle 18, tutti i sabati e festivi (ma anche giovedì 24 dicembre), sino al 27 dicembre. Il biglietto d’ingresso (7 euro, gratis bimbi fino a 3 anni) comprende anche la visita al Museo dei Presepi (a pochi passi dalla Basilica) con centinaia di ricostruzioni della Natività giunte da ogni parte del mondo. La visita a Babbo Natale è un’opportunità unica per scoprire le bellezze della Val Gandino, i suoi borghi storici, le eccellenze gastronomiche fra cui il celeberrimo maissSpinato.
Negozi ed esercizi pubblici offrono buoni premio e promozioni riservate ai visitatori. Nella Casa bergamasca di Babbo Natale i bambini possono scrivere la propria letterina, creare addobbi, scoprire le segrete stanze di Babbo Natale (in cantina non mancano buon vino… e carbone), incontrarlo personalmente ricevendo un piccolo dono, divertirsi nei laboratori. Il «Concorso della Letterina» assegnerà a sorteggio gite gratuite (con tutta la classe) alla fattoria didattica Ariete e alle miniere della Val del Riso. Info complete su www.lacasabergamascadibabbonatale. it oppure al numero 347.3240391

Autore: 

Giambattista Gherardi

Autore: 

webmaster
|