Non solo miele, con gli apicoltori anche i disabili

Titolo: 

Non solo miele, con gli apicoltori anche i disabili

Oggi alla manifestazione  dell’associazione  stand informativi  e degustazioni sensoriali

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

17/09/2016
|

Letture: 

232
Con gli apicoltori bergamaschi collaborano i ragazzi del Gruppo Ge.Di.

Dolce come il miele, anzi di più. È in programma oggi alle 15 al Santuario della Santissima Trinità a Casnigo, la prima edizione della «Festa del miele», promossa dall’Api-Associazione apicoltori Bergamo in collaborazione con il locale Gruppo Ge.Di.-Genitori disabili. A Bergamo l’associazione è nata nei primi anni ’80 ed è presieduta da Marco Mazzucconi, che guida anche Api Lombardia, cui aderiscono gli apicoltori di tutta la regione.
Il valore aggiunto della «Festa del miele» di Casnigo, cui collaborano anche Castanicoltori e Associazione Santo Spirito, è tutto nel progetto ApIncontriamoci che vede protagonisti ospiti e operatori della «Casa dei Sogni », realtà di accoglienza che il gruppo Ge.Di. ha fatto crescere a Cirano di Gandino a partire dal 2008. Un progetto destinato all’apicoltura ideato e promosso da Alberto Parolini, educatore della «Casa» che fa capo alla Cooperativa «I sogni». «Ho ereditato da mio padre – spiega Alberto – la passione per le api e ho pensato di condividerla coi ragazzi che seguo a Cirano.
Decisivi sono stati la disponibilità dell’area della Cascina Roerò sopra Casnigo e il finanziamento ottenuto dalla Fondazione della Comunità bergamasca onlus, che ci ha permesso di partire con cinque arnie. In Italia i progetti di questo tipo si contano sulle dita di una mano». Le attività legate alle api portate avanti da Alberto con Lucia, Lisetta, Pietro, Egidia, Ernesto, Elena, Antonia e Giampi sono molteplici ed è il caso di affermare che i vasetti in vendita (da 500 grammi oppure 1 chilo) sono davvero full optional.
«Il nostro è un apiario biosociale – sottolinea Parolini – che da un lato mette in pratica i dettami di una conduzione biologica senza utilizzare prodotti chimici e dall’altro consente un impegno lavorativo a persone svantaggiate. Nel laboratorio di falegnameria a Cirano realizziamo le casette in legno, personalizzandole e consegnandole anche alla sede Apicoltori di via Redorta a Bergamo. Produciamo un miele millefiori di montagna pregiato, ma recuperiamo anche la cera per realizzare candele artistiche ».
Nelle ultime settimane la raccolta del miele ha dato grande soddisfazione, da condividere ora attraverso la festa. Alle 15 la visita agli stand informativi attorno al santuario, alle 16 la degustazione sensoriale di miele di castagno e alle 17 la visita guidata al santuario. Alle 18 la premiazione del concorso provinciale «Miele di castagno», alle 18,30 «Tra terra e cielo», con letture recitate in musica proposte da Andrea Pierdicca ed Enzo Monteverde, per la regia di Antonio Tancredi. A seguire sarà possibile cenare in loco, previa prenotazione al numero 392.9431771.
Ad accogliere tutti ci saranno i ragazzi della «Casa dei Sogni». Per dirla all’inglese, un vero… Dream Team.

Autore: 

Giambattista Gherardi

Autore: 

webmaster
|