In Val Gandino a spasso con l’arte

Titolo: 

In Val Gandino a spasso con l’arte

Tanti itinerari alla scoperta di piazze, palazzi

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

18/03/2016
|

Letture: 

219
Piazza Vittorio Veneto a Gandino

Il territorio de «Le Cinque terre della Val Gandino» è  uno scrigno incredibile di fede,  arte, tradizione e cultura, legato  alla storia ricca e documentata  dei  borghi  di  Gandino,  Leffe,  Casnigo, Cazzano S.Andrea  e  Peia. La primavera è la stagione  ideale per scoprire itinerari affascinanti all’aria aperta, disegnati anche al di fuori dei centri  abitati. Dettagliate spiegazioni  sono disponibili sulla app «Visit  Val Gandino» disponibile gratuitamente (anche in inglese) per  Apple e Android.
Gandino propone la monumentale Basilica, il Museo di Arte  Sacra (con ori, argenti e merletti che ne fanno uno dei primi al  mondo nel suo genere), l’antico  convento delle Orsoline e un  centro storico con 15 chiese e  palazzi nobiliari di grande prestigio. Il Comune ha lanciato un  progetto di recupero dell’antica  cinta muraria medievale, grazie  ad una serie di cartelloni che  con i disegni dell’artista Bepi  Rottigni rappresentano le antiche porte e strutture di difesa  nei luoghi in cui si trovavano,  grazie ad un’approfondita ricerca storica.
Casnigo è invece la patria del  baghèt,  l’antica  cornamusa  bergamasca.  Qui  troviamo  il  Santuario della Ss.Trinità (una  Sistina affrescata dai Baschenis, di rara suggestione) e quello della Madonna d’Erbia, che  conserva l’ultima veste talare  del Beato Papa Giovanni Paolo  II. L’epopea del tessile rivive nei  macchinari antichi e innovativi  Il territorio. Tanti itinerari alla scoperta di piazze, palazzi e santuari Piazza Vittorio Veneto a Gandino del Museo del Tessile a Leffe,  mentre Cazzano S.Andrea e Peia offrono la vitalità di un borgo  dinamico e bellezze naturali che  uniscono una miriade di contrade.
Fra  gli  appuntamenti  da  non  perdere nelle prossime setti- mane c’è innanzitutto a Leffe il  28 marzo (Pasquetta) la «Marcia dei Coertì» che condurrà nei  luoghi cari all’epopea tessile. In  rapida successione seguiranno  la Sagra della Cicoria a Cazzano S.Andrea (dal 27 aprile al 1  maggio) la festa della Ss.Trinità a Casnigo (22 maggio) con la  distribuzione della tipica «chesciöla» unita a latte fresco e la  solenne processione del Corpus  Domini a Gandino (29 maggio).ù

Info complete su www.lecinqueterredellavalgandino.it

Autore: 

webmaster
|